[Archivio Tip]

 

  • di pubblicato il 24/07/2020

    La console di AWS Elastic Beanstalk non offre un supporto diretto per impostare la variabile di ambiente ASPNETCORE_ENVIRONMENT ma è possibile farlo eseguendo un comando di configurazione, contenuto in un file YAML, successivamente alla creazione della istanza dell'abiente di esecuzione.

  • di pubblicato il 08/06/2020

    Pubblicare più di una web application all'interno di una singola applicazione Elastic Beanstalk è una opzione utile nei casi nei quali si voglia, ad esempio, creare un singolo pacchetto di deploy che contenga sia l'applicazione di front-end sia la web app che contiene gli endpoint di back-end o, più semplicemente, condividere le risorse (e quindi i costi) computazionali di una singola applicazione Beanstalk tra applicazioni ASP .NET Core differenti.

  • di pubblicato il 07/05/2020

    Malgrado gli endpoint DocumentDB siano pubblici, per ragioni di sicurezza non è possibile stabilire una connessione diretta da parte di un client che non risieda in un VPC AWS: per connetterci dal nostro PC, quindi, è necessario stabilire un tunnel SSH creando una istanza EC2 posizionata nello stesso security group del cluster e successivamente seguendo le modalità che ci mostreranno come effettuare il tunneling.

  • di pubblicato il 04/05/2020

    Contestualmente all'introduzione al supporto a .NET Core 3.1 per AWS Lambda, Amazon ha aggiornato i template installati da AWS Toolkit al fine di supportare il nuovo serializzatore System.Text.Json (introdotto da .NET Core 3) per i parametri di input ed output della Lambda. Tuttavia, se la Lambda implementa il backend di una skill Alexa che sfrutta il package Alexa.NET, questo genera un'eccezione a runtime